Come difendersi dalle critiche negative

puntare il dito

 

Quando uscite allo scoperto e diventate personaggi un po’ più “pubblici”, quando mettete davanti a tutti le cose in cui credete e le manifestate agli occhi di chi passa, potreste avvertire un senso di nudità e fragilità, che si alterna a una percezione di forza e fluidità.

Quando vi mettete in gioco ricevete quasi sempre apprezzamenti e offese, positività e negatività, questo non è altro che il modo che abbiamo per sperimentare noi stessi.

La reazione che avete verso una critica negativa vi fa capire quanto siete uniformati al vostro Sé Superiore in quel momento e quanto realmente credete in quello che fate. Se agite solamente per sentivi dire “bravi”, ogni volta che qualcuno vi dirà che bravi non siete cadrete e vi sgonfierete come un palloncino. Poi qualcuno vi dirà “bravi”, a quel punto tornerete in piedi e gonfierete il petto. Poi di nuovo vi diranno che “siete ridicoli” ed ecco che cadrete ancora una volta e così via.

Diversamente quando fate qualcosa che raffigura la vostra realtà, credendoci così tanto da non potere fare a meno di farla, in quel caso i complimenti e le critiche non avranno più molto valore per voi. Smetterete di fare qualcosa per cercare di “essere bravi” o per far piacere al “pubblico”: farete quella cosa perché risuona nelle vostre corde più profonde e perché è la naturale manifestazione di voi stessi.

E’ semplice? Forse no, perché siamo stati programmati a dipendere dal giudizio degli altri, ma pian piano ci si arriva. Se non altro perché si capisce presto che stare vicino alle opinioni altrui, che siano positive o negative, è come chiudere in cantina il proprio potere personale e dare la chiave a degli sconosciuti.

Detto ciò, le critiche positive sono un ottimo strumento di accelerazione, perché ti fanno sentire bene e nutrono il tuo desiderio di esprimerti. Non dovreste dipendere mai da esse, ma usarle come carburante per dare forza alla vostra passione. Io conservo un documento dove raccolgo tutti i migliori complimenti che ricevo. Un tempo li rileggevo quando la mia autostima era bassa, ora il solo sapere che sono tutti lì e che ho suscitato in altri quelle parole mi fa sentire alla grande.

Invece le critiche negative, quando le ricevo, le faccio sparire il prima possibile, non sono un “realista”, non credo nella diplomazia estrema, quando si tratta di stati vibrazionali, sono un estremista. Ho scelto la polarità positiva, quella della gioia e della passione. Quando ricevo un commento che vuole compromettermi da questa polarità, lo anniento in un click e vi consiglio di fare lo stesso.

Esistono le critiche costruttive? Certo che si, ma esse non avranno mai la sembianza di uno che ti dice “stai sbagliando, dovresti fare così”. Non c’è niente di costruttivo in questo, c’è solo l’impulso distruttivo che nell’essere umano prende la forma del magistrato, del giudice, dell’invidioso.

Le critiche costruttive, quelle vere, avranno la somiglianza di uno che ti dice: “E’ meraviglioso quel che hai fatto! Sai che potresti anche fare così e sarebbe ancora meglio?”.

Se pensi che la mia posizione sia troppo estrema, che dovremmo ascoltare le critiche negative perché ci aiutano a crescere, sei decisivamente un realista. Non pensi di creare veramente la tua realtà attraverso quello su cui ti focalizzi, ma hai piuttosto la sensazione di subire la realtà passivamente.

Se pensi che il mio punto di vista sia logico e sensato, che le critiche negative ci aiutano sì a crescere, ma solamente perché ci mostrano meglio cosa non vogliamo, allora sei probabilmente più un visionario che un realista. Senti profondamente che stai creando la realtà in cui vivi istante per istante e tutto quello che ti succede è solo un riflesso di quello che sei.

Il Giudice Interiore è il critico più feroce, c’è sempre una vocina distruttiva dentro di noi che cerca di ostacolare tutto quello che il tuo Cuore desidera.

Il Giudice Interiore in modo continuo ti ripete che non sei sufficiente, che non sei adatto, che hai sbagliato o che avresti dovuto fare scelte diverse, non lasciatevi ingannare, a volte non è facile riconoscerlo. Può avere la voce convincente di un insegnamento spirituale, o può assumere il tono di chi vuole confortarti solamente per farti sentire ancora più piccolo. Ma se al suono di quella voce-pensiero vi sentite a disagio, senza forze, scoraggiati, sfiduciati, si tratta quasi sempre del Giudice Interiore.

Quando lo riconoscete ditegli ad alta voce “Ti riconosco!”, fate un respiro profondo e qualcosa (qualsiasi cosa) che vi procuri sollievo in quel momento. Meglio se passate un po’ di tempo con un amico a cui volete bene, con cui potete divertirvi e scherzare. Vi distrarrete ed interromperete il flusso della voce-pensiero riducendo la sua opera distruttiva.

Non ingannatevi però, la voce del Giudice Interiore tornerà, perché è parte di voi, ma più imparerete a riconoscerla, a interromperla fino a quando è ancora debole, più sarete in grado di tenerla sotto controllo ed usare quell’energia per qualcosa di più divertente dell’auto-distruzione.

 

 

Fonte: http://infinitemandala.com/blog/12-crescita-personale/144-come-difendersi-dalle-critiche-negative-e-dal-proprio-giudice-interiore

Tratto liberamente da: www.facegood.org

 

.......................................................................

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Il video più visto su youtube per riaprire il tuo Terzo Occhio e sviluppare la tua intuizione

Daniele Penna rende pubblico il proprio Whats App per potergli porre le tue domande... Guarda il video

Vuoi comprendere come mai la tua vita non è come la desideri e perchè le cose ti vanno storte? Ecco uno dei video di Risveglio più importanti

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



This article has 1 Comment

  1. Bellissimo post, mi è piaciuto moltissimo, sono davvero felice che tu l’abbia condiviso! Poi una cosa che non centra un gran che, ma se guadagni poco, o nulla, dal tuo blog volevo consigliarti di provare questo servizio di popup molto poco invasivo, lo uso da mesi e nessuno si è mai lamentato, ti consiglio almeno una prova http://bit.ly/1S9LpgF . Grazie mille ancora del post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*